Home Hi-Tech Hi-Tech Aosta

Cittadella Giovani, 1° meeting su automatizzazione telescopi

0
CONDIVIDI
Cittadella dei Giovani, il 1° meeting su automatizzazione telescopi

GENOVA. 15 MAR. Da lunedì 20 a venerdì 24 marzo 2017 la Cittadella dei giovani di Aosta ospiterà la prima edizione di un nuovo appuntamento internazionale.

Si tratta di un incontro tra esperti di livello mondiale nel campo dell’informatica applicata alla gestione automatizzata di telescopi per la ricerca in astronomia.

Si tratta del primo RTS2 Hackathon, organizzato dalla Fondazione Clément Fillietroz-Onlus, che gestisce l’Osservatorio Astronomico della Regione autonoma Valle d’Aosta e il Planetario di Lignan, con la collaborazione del Valle d’Aosta Convention & Visitors Bureau, organizzazione regionale che promuove e supporta lo sviluppo del turismo business in Valle d’Aosta.

Il direttore della Fondazione C. Fillietroz-ONLUS, Jean Marc Christille, spiega che cosa significa la sigla RTS2.

Si tratta dell’acronimo di Remote Telescope System 2, un pacchetto software open ideato e scritto da Petr Kubánek, ricercatore nel campo della Computer Science dell’Istituto di Fisica dell’Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca.

Il pacchetto permette la robotizzazione dei telescopi, ovvero la gestione delle osservazioni in modo automatizzato, dalla scelta degli oggetti celesti al puntamento dei telescopi, dall’acquisizione delle immagini alla loro registrazione in un database per le successive analisi.

RTS2 è utilizzato all’Osservatorio Astronomico a Saint-Barthélemy dal 2011 per il Progetto APACHE, svolto in collaborazione con l’INAF-Osservatorio Astrofisico di Torino e finalizzato allo studio di un campione di stelle nane rosse con una batteria di cinque telescopi da 40 cm di apertura.

Lo stesso sistema è ora implementato per la guida di un telescopio da 80 cm di diametro alla base italo-francese di Concordia, in Antartide, per il progetto IRAIT-ITM, una collaborazione tra istituti italiani, francesi e spagnoli attualmente gestita dal centro di ricerca valdostano.

Il progetto IRAIT-ITM è una collaborazione tra istituti italiani, francesi e spagnoli. Attualmente il progetto è gestito proprio dall’Osservatorio Astronomico della Regione autonoma Valle d’Aosta e Planetario.

Dopo il nono Progress Meeting del programma di ricerca GAPS, organizzato lo scorso ottobre, è la seconda volta in pochi mesi che la Fondazione C. Fillietroz-ONLUS porta la ricerca di avanguardia, scientifica e tecnologica, nel cuore della città di Aosta. Questo è possibile grazie al prezioso supporto del Valle d’Aosta Convention & Visitors Bureau e alla disponibilità dello staff della Cittadella dei giovani – sottolinea Jean Marc Christille. In particolare, la collaborazione con l’Assessorato del turismo permette di valorizzare l’Osservatorio Astronomico come polo di eccellenza scientifica anche per promuovere l’organizzazione di meeting nella nostra regione.

Link utili:
Per info sul primo RTS2 Hackathon:2017-hackathon.rts2.org

Per info sul pacchetto RTS2: rts2.org

Per info sull’Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta e il Planetario di Lignan, gestiti dalla Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS: www.oavda.it

pagina Facebook www.facebook.com/osservatorioastronomicovalledaosta

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here