Home Politica Politica Aosta

Giunta Vda, adottati due provvedimenti straordinari

0
CONDIVIDI
Regione Valle d'Aosta

AOSTA 26 APR. Nella seduta straordinaria della Giunta regionale di lunedì 24 aprile scorso, il Governo regionale ha approvato due provvedimenti.

Su proposta dell’Assessorato dell’istruzione e cultura, è stato deliberato il trasferimento alla Fondazione Maria Ida Viglino per la cultura musicale del contributo di 1 milione 235 mila euro a titolo di concorso alle spese per il funzionamento per l’anno 2017.

E’ stata quindi deliberata, su proposta dell’Assessorato del bilancio, finanze patrimonio e società partecipate, la proposta al Consiglio regionale di disegno di legge concernente Primo provvedimento di variazione al bilancio di previsione finanziario della regione per il triennio 2017/2019 e riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell’art. 73, comma 1, lett. a) ed e) del d.lgs. 23 giugno 2011, n. 118.

E’ stato infine approvato, su proposta dell’Assessorato del bilancio, finanze patrimonio e società partecipate di concerto con dell’Assessorato delle attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente, l’accordo di collaborazione con l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato s.p.a. (IPZS s.p.a.) per lo sviluppo industriale e la valorizzazione degli immobili regionali acquisiti dalla società Verrès S.p.a.

Quest’ultimo provvedimento prevede un ampliamento della collaborazione già in essere introducendo l’avvio di una nuova linea di produzione di targhe per autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori, attraverso un investimento stimato di circa 12 milioni di euro e con una ricaduta occupazionale per 25 persone. E’ prevista la disponibilità di un fabbricato coperto a uso stabilimento, con un’estensione pari a circa 2.500 mq, di cui al momento l’Istituto Poligrafico è sprovvisto.

Questa operazione consentirà di valorizzare un asset immobiliare a oggi inutilizzato favorendo la crescita del livello occupazionale della bassa Valle anche in un’ottica di incentivazione allo sviluppo del territorio regionale e consolidando i rapporti con IPZS S.p.A. attraverso la concentrazione in Valle d’Aosta di un polo industriale specialistico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here